Lettera dal Presidente

Cari genitori,  allenatori, dirigenti e atleti,

dopo la bella trasferta di Fanano, con il Campionato Italiano pista di Scaltenigo si chiude la parte più importante della stagione agonistica del 2016.

Le emozioni in questi mesi sono state tante è sempre condivise con tutti voi. Con piacere ho apprezzato durante le trasferte un clima sereno, di festa e con voglia di divertirsi a prescindere dal risultato finale.

A mio avviso  la forza di una  vera squadra è l’unione, il gruppo, l’aiuto reciproco, il sacrificarsi per un compagno, supportarlo nei momenti tristi o gioire con lui per una vittoria...

A Scaltenigo abbiamo vinto parecchie medaglie e ne vado fiero, ma un mio atleta in particolare, Cristian, me ne ha regalata una, con la sua presenza, che a mio avviso vale più di un podio Mondiale.

Il “primo “esempio  per noi deve essere lui... tutto il resto viene dopo!

Grazie ancora a tutti

Il vostro Presidente.

Gianfranco di Scioscio

Le medaglie di Scaltenigo...

 

FABIO FRANCOLINI - CATEGORIA SENIORES MASCHI

MEDAGLIA D'ORO NELLA 10.000 PUNTI ELIMINAZIONE

MEDAGLIA D'ORO NELLA 15.000 ELIMINAZIONE

 

SOFIA SARONNI - CATEGORIA RAGAZZI FEMMINE

MEDAGLIA D'ORO NELLA 5.000 ELIMINAZIONE

MEDAGLIA D'ARGENTO NELLA 2.000 PUNTI

DSC 5867

 

ANDREA FINCO - CATEGORIA RAGAZZI MASCHI

MEDAGLIA D'ARGENTO DELLA 2.000 PUNTI

 

ARIANNA PIAZZA - CATEGORIA SENIORES FEMMINE

MEDAGLIA DI BRONZO NELLA 1.000

 

MARTINA ZANINI

ARIANNA PIAZZA

GIULIA COLOMBO

CATEGORIA SENIORES FEMMINE

MEDAGLIA D'ARGENTO NELLA GARA AMERICANA 

Forza Bellusco!!!

Festeggiamenti in pattinodromo

Si sono svolti ieri sera, post allenamento, i festeggiamenti per la vittoria di Fanano delle categorie giovanili.

Tutta la squadra si è ritrovata per fare i compimenti ai nostri giovani atleti ed ai loro allenatori per l'ottimo risultato ottenuto ai Giochi Nazionali Bruno Tiezzi.

E' stata anche l'occasione per salutare Flavie Balandras, l'atleta del Lione, che nel suo anno di studio in terra italiana ha scelto il Pattinaggio Bellusco come squadra con la quale continuare l'attività agonistica e che, con grande dispiacere da ambo le parti, tornerà a breve in Francia.

La serata non poteva ovviamente che chiudersi che con un gavettone collettivo che ha visto coinvolti atleti, allenatori, genitori e dirigenti ;-)